XVII Concerto di Fine Anno
Trittico Francescano di L. Refice
Casamari 28 dicembre 200
7

Coro Concentus Musicus Fabraternus J. Des Pres


Casamari: grande successo per il Concerto di Fine Anno
Comunicato stampa da Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres - Ceccano

E' la migliore risposta alle classifiche del Il Sole 24 ore. Così Danilo Campanari, assessore alla cultura e al turismo della Provincia di Frosinone, ha commentato il XVII Concerto di Fine Anno, tenutosi venerdì 28 nella basilica abbaziale ricolma all'inverosimile. Ed è stata in effetti una delle migliorie espressioni della cultura della provincia: la musica di Licinio Refice, nativo di Patrica, incredibilmente coinvolgente, i solisti e il coro hanno dimostrato, ancora una volta, come la Provincia di Frosinone sia in grado di produrre autonomamente spettacoli e concerti della qualità e del livello del Trittico Francescano eseguito venerdì sera. Un'ora e tre quarti di azione scenica musicale che ha inchiodato gli spettatori in un silenzio quasi irreale, interrotto soltanto alla fine dall'applauso scrosciante che ha premiato così gli apprezzatissimi esecutori: Vittoria D'Annibale, soprano, nella parte di Chiara d'Assisi, Raffaella Mazzoli, soprano, in quella di Madonna Povertà, Francesco Zingariello, tenore, nei panni di Francesco, William Schiavo, tenore, la voce celeste, Giuseppe Ruggiero, tenore ed Adriano Scaccia, baritono, nei ruoli dei compagni del santo poverello. Il coro è stato quello del Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres, diretto da Mauro Gizzi; l'orchestra sinfonica di Varna è stata diretta da Leonardo Quadrini. La storia del giovane Francesco è stata raccontata da Refice con una forza espressiva straordinaria delineando un quadro drammatico della vita di Francesco. Chiamato a decidere tra ricchezza e povertà, abbandonato dagli amici, consolato da Madonna Povertà, finalmente conforme a Cristo anche nel suo corpo, con le stimmate, ricevute poco prima di morire. Ciascun momento della vita del santo d'Assisi è trattato da Refice con una forza melodica che raggiunge il profondo dell'animo degli spettatori. Al termine commenti molto positivi a conferma della bontà dell'operazione di promozione della cultura che nasce in Ciociaria. Dobbiamo continuare - ha detto Campanari, dando l'appuntamento a tutti per la XVIII edizione del Concerto di fine anno 2008 - per dare ulteriori occasioni di crescita a questo territorio che si dimostra così secondo a nessuno nella produzione e nell'esecuzione musicale.

 

Foto del concerto

Scrivimi a info_net@libero.it

Realizzazione a cura di Giulio Rossi

Per qualsiasi problema contattate il webmaster

Visita anche: www.infonetfree.com